Disponibile il Nuovo catalogo Illuminazione - Automazione - Industria 01.2019

Clicca qui per visualizzare e scaricare!

Normativa

Esiste una Norma per tutto! Ogni oggetto che ci circonda è ormai regolamentato da precisi principi costruttivi che se rispettati garantiscono il lavoro di ogni operatore e l’incolumità di tutti. Questa è la base fondamentale della nostra quotidianità, il nostro è un compito complesso in quanto ci rivolgiamo al mondo elettrico avendo in realtà una attinenza limitata con le Normative di questo settore, la nostra produzione di fatto viene regolamentata da Normative pressoché sconosciute alla grande maggioranza degli addetti agli impianti elettrici ed elettronici, ma non per questo meno importanti o trascurabili, anzi, se esaminiamo attentamente la Dichiarazione di Conformità che ogni installatore è tenuto a rilasciare a fronte del proprio lavoro, scopriamo che alla sezione “TIPOLOGIE DEI PRODOTTI / MATERIALI IMPIEGATI” si richiama la conformità a quanto previsto dagli art. 5 e 6 del DM 37/2008 in materia della regola dell’arte” :

Art. 5 comma 3. I progetti degli impianti sono elaborati secondo la regola dell’arte. I progetti elaborati in conformità alla vigente normativa e alle indicazioni delle guide e alle norme dell’UNI, del CEI o di altri Enti di normalizzazione appartenenti agli Stati membri dell’Unione europea o che sono parti contraenti dell’accordo sullo spazio economico europeo, si considerano redatti secondo la regola dell’arte.

Art. 6 comma 1. Le imprese realizzano gli impianti secondo la regola dell’arte, in conformità alla normativa vigente e sono responsabili della corretta esecuzione degli stessi. Gli impianti realizzati in conformità alla vigente normativa e alle norme dell’UNI, del CEI o di altri Enti di normalizzazione appartenenti agli Stati membri dell’Unione europea o che sono parti contraenti dell’accordo sullo spazio economico europeo, si considerano eseguiti secondo la regola dell’arte.

Ma cosa significa tutto questo sostanzialmente?

Significa che chi firma una dichiarazione di conformità dichiara di aver eseguito un lavoro rispondente alla regola dell’arte, e anche se può sembrare una definizione d’altri tempi tale affermazione implica che laddove esista una Normativa applicabile (non importa se elettrica, elettronica o meccanica), la stessa è stata rispettata, a partire dal progetto, alla scelta di materiali rispondenti a quanto previsto dalle Normative applicabili, fino alle modalità di installazione e collaudo dell’impianto, e questo vale per ogni componente dell’impianto, inclusi supporti e staffe di ogni genere e forma.

Le Normative che regolamentano i supporti meccanici se non rispettate rendono la dichiarazione di conformità un documento mendace, con tutte le potenziali conseguenze.

L’adattamento di oggetti costruiti per altri impieghi è la prima fonte di errore nel supporto di apparati elettrici ed elettronici, e spesso sfocia nella trascuratezza delle più elementari regole.

Il nostro obiettivo è consentire all’installatore di evitare errori attraverso prodotti ideati e costruiti appositamente per il suo lavoro.

Norme di riferimento:

CNR 10011:1997; CNR-DT 207/2008; UNI EN ISO 898-1:2009 (costruttive)

DM 14.01.2008 (NCT 2008); circ. 617 del 02.02.2009 (costruttive)

EN12453; EN12445 (costruttive)

EN10051; EN10142; EN 10219; DIN 2458; DIN 1615 (materie prime)

EN 20898 (bulloneria)

UNI EN ISO 1461; UNI ISO 2081/00 (processi di zincatura)